http://inrete.ch
Prima pagina
  Posta-e
  Agenda
  Mondo
Europa
Svizzera
Ticino e GR
  Cerca, Elenchi
Media, Stampa
Telefonini, www
  Commercio
Finanza
Lavoro
  Sport, Motori
Società, Cultura
Tempo libero
  Argomenti vari
 
 


 


 
Bambini Libri Auto Immobiliari Viaggi Meteo
Urgenze Salute A tavola Hobby Calendario Segnalazioni
    
  
 
 
   
 
Il colonnello:
<< Generale, abbiamo perso la battaglia. >>
<< Allora cercatela ! >>


Il tenente a una signorina :
<< Gradisce la mia compagnia ? >>
<< No. >>
<< Capisco ... Compagnia, avanti ! >>


<< Stanotte un ladro è entrato in casa mia mentre io ero ancora fuori.
     Per fortuna mia moglie ha creduto che fossi io che rincasavo tardi
     e l'ha ridotto piuttosto male ... >>


<< Papà, é vero che il denaro è il padre di tutti i mali ? >>
<< Verissimo.
     E tu devi fare tutto il possibile per toglierlo al tuo prossimo ! >>


Una giovane monaca si presenta agli esami
e un professore, per metterla in imbarazzo, le chiede :
<< Perché il Signore ha creato prima l'uomo e poi la donna ? >>
<< Perché di solito prima si fa la brutta copia e poi la bella ! >>


In un tram molto affollato una signora grassa
sta in piedi di fianco a un uomo in divisa seduto
e lo fulmina con sguardi molto eloquenti.
A un certo punto l'uomo non ne può più e sbotta :
<< Signora, è inutile che insista : io mi alzerei anche,
     ma poi il tram lo guida lei ? >>

-
Due giovani camminano teneramente abbracciati sul lungomare :
<< E così, cara, domani ci sposiamo ... >>
<< Sî, tesoro, tu con Sofia e io con Franco ! >>


Un ispettore in un ufficio dell'amministrazione chiede :
<< Perché sono stati assunti tre nuovi impiegati ? >>
<< Per studiare il modo di ridurre il personale. >>


<< Firmina, fai smettere quel cane; da quando ho iniziato a cantare
     non ha smesso un minuto di abbaiare. >>
<< Ma signora, non è il cane, è suo marito ! >>


Una gallina dice a quell'altra:
<< Fai l'uovo anche oggi ? >>
<< Certo, ho sentito il padrone che diceva :
     " meglio un uovo oggi che una gallina domani " >>


<< Ha fatto molte storie tua moglie
     quando l'altra notte sei rincasato tardi ? >>
<< Oh, no, non tante ...
     Comunque, questo dente davanti dovevo farmelo togliere. >>


La madre di Giorgino, vedendolo arrivare da scuola contento gli dice :
<< Come sei contento. Ti piace la scuola, vero ? >>
<< Mamma, non confondere l'andata con il ritorno, per favore ... >>


Tra amici :
<< Senti un po' ...
     perché ti gratti la testa senza togliere il berretto ? >>
<< Amico, tu quando ti gratti il sedere, ti togli forse i pantaloni ? >>


Un medico dopo aver visitato il paziente
rimane dubbioso e incerto :
<< Non riesco proprio a diagnosticare la sua malattia,
     penso però che dipenda dall'alcool >>
<< Ho capito, dottore ..
     ritornerò quando le sarà passata la sbornia. >>


<< Mia moglie mi ossessiona: mi chiede continuamente denaro .. >>
<< Ma cosa ne fa ? >>
<< E chi lo sa ? Io non gliene do ! >>


<< Signore, signore ! .. >>
dice un bambino a un signore che lo precede di alcuni passi
<< .. il suo orologio è rimasto indietro ! >>.
<< E tu, moccioso, cosa ne sai ? >>
<< L'ho visto quando le è caduto nel fosso >>

 
<< Cosa ti ha fatto il medico ? >>
<< Mi ha visitato accuratamente,
     poi mi ha dato un colpo sul ginocchio con un martelletto. >>
<< E adesso stai bene ? >>
<< Nel complesso sì, però zoppico. >>


<< Si trovi domani alla stazione per lo scarica di 100 maiali.
     Ci sarò anch'io. >>


La mamma a Giorgino:
<< Se fai ancora il cattivo, ti chiudo nel pollaio ! >>
<< Chiudimi pure, ma guarda che io uova non te ne faccio ! >>


Giorgino porta a casa il diario con una nota della maestra :
" il ragazzo parla troppo ".
Il giorno dopo Giorgino riporta a scuola il diario con la risposta del padre :
" signora, per sua fortuna lei non conosce sua madre ! "


Un signore grasso con abbondante pancia è fermo
davanti una scuola elementare verso mezzogiorno.
Il bidello gli si avvicina e gli chiede :
<< Scusi, signore, lei aspetta un bambino ? >>
<< No, no, sono così di natura ! >>


Una signora elegantissima entra in un negozio di prodotti di bellezza:
<< Cosa avete per i capelli bianchi ? >>
<< Un profondo rispetto, signora. >>


Una emittente radio pone la seguente domanda agli ascoltatori:
<< Come chiamate vostra suocera ? >>
Un signore risponde:
<< Me ne guardo bene, altrimenti verrebbe >>


<< Babbo, ma costa proprio così tanto un barattolo di vernice ? >>
<< Ma no, costa poco. >>
<< E allora perché la mamma si è arrabbiata molto
     quando ne ho rovesciato uno sul tappeto del salotto ? >>


<< Mi spiace, caro,
     ma dovremo rinviare la data del nostro matrimonio. >>
<< Perché tesoro ? Non mi ami più ? >>
<< Non pensarlo nemmeno, amore, io ti adoro.
     Solo che per ora mi sono sposata con un altro. >>


<< Dottore, mi dovrebbe cambiare la medicina che mi ha prescritto ieri. >>
<< Perché, non è efficace ? >>
<< Non lo so, ma è così cattiva .. impasta la bocca .. >>
<< Ma come si chiama questa medicina ? >>
<< Non lo so .. sulla scatola c'è scritto " Supposte" >>


Il cameriere a un cliente che sta piangendo disperatamente
davanti alla bistecca che gli ha appena portato :
<< Cosa c'è signore ? >>
<< Sto cercando di intenerirla. >>


<< Signora,  il suo bambino mi ha tirato un sasso ! >>
<< E l'ha colpito ? >>
<< No, per poco. >>
<< Allora non era mio figlio ! >>


Il colmo per un avvocato ?
<< Fare a una donna la corte di appello. >>


<< Giorgino, se ti apparisse una fatina con una bacchetta magica
     e ti chiedesse cosa desideri avere, cosa le chiederesti ? >>
<< La bacchetta magica ! >>


Il colmo per un fotografo in montagna ?
Mettere a fuoco un ghiacciaio.


All'esame orale :
<< Lei come si chiama ? >>
<< Verdi, professore >>  e ride.
<< Perché ridi ? >>
<< Sono contento di aver risposto alla prima domanda. >>


Un topolino torna dal laboratorio di ricerca
e dice eccitatissimo al compagno di gabbia :
<< Sai, ho addomesticato la dottoressa del laboratorio ! >>
<< Ma come hai fatto ? >>
<< Ecco, ogni volta che attraverso il labirinto mi dà da mangiare. >>


<< Pronto, chi è al telefono ? >>
<< Sono Giorgino. >>
<< Ciao Giorgino, mi passi il tuo papà ? >>
<< No, papà è uscito quando è entrata la mamma. >>
<< Allora passami la mamma. >>
<< No, la mamma è uscita quando è venuto il nonno. >>
<< Allora passami il nonno. >>
<< No, il nonno è uscito per me, >>
<< Ma che razza di casa è questa ? >>
<< No signore. Questa non è la casa, è il gabinetto. >>
 
   
   
   
  HOME

barzellette